Il blog delle Timbrine

in collaborazione con Impronte d'Autore

martedì 28 marzo 2017

Timbrine... brutte persone!


Ah si, io lo rivendico questo pensiero. ECCOME!!!
Io me ne stavo nel mio mondo di timbri da colorare e tanto mi bastava. Non davo fastidio proprio a nessuno persa fra i miei bamboccini! Ma ha ragione eccome la Bibbia quando dice che le cattive compagnie corrompono le utili abitudini.
Nello specifico sto parlando della mia amica Timbrina Cristina!
Chi, come me, ha avuto la grande fortuna di frequantarla anche di persona NON PUO' non essere stato travolto dal suo entusiasmo, dalla sua passione.
Questa donna SA TUTTO! Non solo sui prodotti, ma sulla filosofia che c'è dietro ad ogni marca e ad  ogni release. Io la ammiro molto per questo e quando lei parla in genere io l'ascolto incantata!
Ecco. Io l'adoro. LETTERALMENTE, e dico davvero!



Ma poi ci sono momenti in cui proprio non la reggo. Dicevo, me ne stavo lì, nel mio mondo, bella tranquilla a colorare... quando lei se ne e' venuta fuori con la LAWN FAWN (non la conosceva nessuno in Italia prima che lei perorasse la causa con Impronte)
Ed ora eccomi qui, anni dopo, ad aspettare le uscite di questo marchio pazzesco ed a sentire il bisogno di ogni singolo timbrino, di ogni singola fustella!!!
Cristina me ne ha fatto innamorare! Chi mi conosce un po' lo sa bene che quando escono le nuove collezioni IO SBAVO.
La filosofia dietro Lawn Fawn si racchiude in una parola d'ordine: DIVERTIRSI!!! Ed è in effetti difficile non farlo quando si gioca con i loro prodotti.
Sarà il sole della California, il paese dove nasce Lawn Fawn, ma io trovo i loro prodotti estremamente pieni di luce! Ed il risultato dei lavoretti fatti con i loro prodotti mi sembra sempre tanto solare e gioso anche se a farli sono io che i colori li uso con mooooolta cautela.


Le loro Plate sono fantastiche perchè "parlano magnificamente fra loro". Ce lo diciamo sempre io e la mia DT Coordinator Annalisa: i loro timbri si mischiano fra loro in maniera perfetta. Il sentiment di una plate di quest'anno è perfetta anche con il timbro di una plate di tre anni fa.
Insomma sono UNA NECESSITA'... io personalmente li colleziono e li uso poco, ma quando li tiro fuori devo ammettere che mi fanno proprio divertire.

Bazzill  come se non ci fosse un domani...
Per una cena con delle amiche che vedo sempre troppo poco ho realizzato questi sacchettini, con dentro beni di prima necessità (dei cioccolatini ed una chiavetta con della musica altamente selezionata ahahaha


Sono timbri semplici, nel senso più alto di questo termine.
Quale è il Vostro Lawn Fawn preferito?
Avete visto la nuova collezione?  Di cosa non potete fare a meno?


Io veramente sento l'esigenza di collezionarli. Ed anche se mi piace molto colorare e perdermi in sovrapposizioni infinite di colori... decorarli con gli ART & GRAPHIC della Kuretake è divertentissimo e facilissimo: due pennellate e prendono vita. LI ADORO!!!!!
Dai, raccontatemi dei vostri Lawn Fawn preferiti.. 

Grazie per essere passati di qua.. ci si becca in giro da queste parti il mese prossimo, ma in attesa...
HAPPY STAMPING A TUTTI!!!!
Mir

martedì 21 marzo 2017

LA FINESTRA SUL CORTILE...

Ciao a tutti da Cristina.
Non temete, non ci sono omicidi da risolvere come nel famoso film, c'è solamente la nuova fustella di Lawn Fawn con una finestra!
Devo confessare che questa era la fustella che suscitava minori entusiasmi fra le nuove uscite. E poi, in fondo che cosa ci se ne fa di una finestra? Già mi rimproveravo per l'incauto acquisto...
Così è nata la sfida: dovevo capire che cosa ci avevano visto di bello e di possibile quelli di Lawn Fawn!
Ecco che incomincio a lavorarci sopra. Le finestre sono su dei muri (bella scoperta!) e allora facciamo il muro! Che sia questa la volta in cui, finalmente, userò quelle cose che ho preso...???
Sì! Via il timore e tiriamo fuori stencil, pasta e colore!




E adesso ci provo: una noce di Texture Paste, sei gocce di distress Fired Brick, bella mescolata con spatolina su sperficie dura. Non ci avrei creduto: è venuta fuori una pasta color mattone! Prima che indurisca ci passa un certo tempo, però conviene passare subito all'azione. Così prendo gli sfondi che avevo preparato: uno beige, uno bianco e uno grigio. Fisso con nastro adesivo di carta il rettangolo e poi la mascherina e incomincio a spatolare: è molto divertente. Lo stencil con i mattoni di Tim Holtz è più stretto del mio rettangolo, così stacco e riposiziono a lato. Riprendo a distribuire la pasta e poi, con delicatezza, incomincio a togliere l'adesivo. Col primo rettangolo, quello beige, ho commesso un'ingenuità e un errore. L'ingenuità è stata di fare mattoni fino al bordo inferiore: se metto l'erba, viene coperto, se lo lascio libero risparmio pasta e fatica, visto che dovrei riposizionare lo stencil altre due volte. L'errore invece è la cosa peggiore: nel togliere l'adesivo di carta sono stata troppo rude e ho strappato la carta e un po' di mattoni sul lato destro in fondo: speravo che me lo coprisse l'erba e invece era più alto! L'ho tenuto lo stesso: quel punto della casa è un po' più rovinato...
Ora si va di finestre in Malmero Perlé Blanc, erba verde e sfondi:



La giunzione fra le due passate di pasta non è invisibile: è dovuta al fatto che lo stencil è stretto, ma è l'unico che ho trovato con i mattoni. In realtà con la finestra e l'erba non lo si vede più.
Ecco le finestre montate:


Che cosa ci si fa con questa speculazione edilizia? Praticamente di tutto! Vediamo una carrellata made in Lawn Fawn:


Questa è la riproduzione dell'esempio sulla confezione: finestra con gatto. Un banner con scritta o, ancora meglio, un fumetto con scritta (bella l'idea del gatto che pensa...) basteranno a far vivere il vostro biglietto.

E' primavera anche per gli yeti!!!



Ecco la finestra di Nonna Papera: Tocca a voi aggiungere il golosone che attenterà alla torta!


Non poteva mancare un cane...

Ma questa soluzione è ottima anche per un biglietto di nascita:


Basta aggiungere un tenero bucato...

Ed ecco la partenza per la caccia alle uova:


Preso!!!


Converrete con me: se ne possono fare tanti di biglietti con questa fustella! Senza contare che, non ho per niente calcolato il fatto che la visione della finestra non è necessariamente da fuori verso l'interno, ma che potrebbe essere anche il contrario, cioè mostrare quello che vedo dalla finestra della stanza in cui sono, aprendo, in questo modo, nuove prospettive... Però adesso la pianto qua...
Vi saluto caramente e ci rileggeremo ad Aprile!
Cristina

mercoledì 15 marzo 2017

una cornice in 3D

CIAO CARISSIMI SONO SARA!!!!!!!

Oggi vi mostro come poter creare un home decor partendo da un semplice foglio 30,5 cm x 30,5 cm, insomma un classico Bazzill da scrap!

un consiglio che penso sia utile: se la cornice la volete resistente meglio usare un cartoncino di una grammatura superiore a i 200 gr! Io avendola rivestita mi sono servita di un semplice Bazzil.


Dovete cordonare su tutti e 4 i lati a 2 cm - 4cm- 6 cm e 8 cm 
e ora tagliate l'eccesso lasciando un quadratino per le linguette, come da foto 


ora dovete stare attenti a questo passaggio, che è fondamentale per poter incastrare insieme i 4 bordi della nostra cornicetta!

Su due lati speculari, dovete segnare con la matita a 2 cm di distanza una linea verticale sulla seconda linea piegata e tagliare per esagonale i 2 ultimi quadratini sia nella prima striscia che nella terza, come da foto, vi dovrebbe rimanere questo!


ora prima di chiudere la nostra cornice ritagliate un quadrato di 14,3 cm x 14,3 cm di una carta fantasia e posizionatelo al centro.

Io ho usato la bellissima carta fantasia DCPAP040 Couture du Jour (vi basterà avere i pad piccoli di 15cm x15 cm)  Tra l'altro perfetta per la Primavera :)


ora una volta assemblata, la decoriamo a nostro piacimento! 
Io ne ho realizzate 3 che ho unito per un Home decor da regalare alla mia dolce mamma...ecco i dettagli....


per decorarla ho usato della gomma crepla , che ho fustellato con le scritte del set delle cut-mi Polaroid

 

per il cuore in gomma crepla ho usato il punch 8815-36 cuore sottile



ed ecco qua l'home decor appeso al muro  basta un nastrino per unire le tre cornici insieme!



spero che il progetto vi sia piaciuto a presto!
SARA

giovedì 9 marzo 2017

Sono arrivate le novità Lawn Fawn

Ma quanto sono belle le novità Lawn Fawn.
Le aspettavo da tanto ed ora che le ho come non provarle?



L'idea della card non è mia, è un omaggio ad una card vista proprio sul blog della Lawn Fawn (perchè scrivere brutale scopiazzamento mi pareva brutto... )

Ma andiamo con ordine, sono partita timbrando i diversi soggetti del set LF1330 Clear Stamps - Out of this world con il tampone Archival Ink nero su della carta Malmenro perlè bianca.


Non sono specializzata in colorazione ma questi timbri sono talmente teneri che basta davvero poco per dargli vita. Quindi un po' di ricariche distress nella comoda InkPalette, qualche pennarello acquarellabile Art & Graphic Twin dai bei colori vivaci ed il mio fido pennello zig BrusH2O a punta fine ed eccoli pronti.



poi il passaggio nella Big Shot per ritagliarli con le fustelle associate  del set LF1331 Fustelle - Out of this world.


I soggetti principali sono pronti, passiamo allo sfondo: ovviamente spaziale, o galattico che dir si voglia. Con le fide Brusho, che sono polveri acquarellabili, ho realizzato lui (guardate questo tutorial che avevo postato qualche tempo fa su come realizzarlo), questa è una prima versione


mi sembrava mancasse un po' di rosso e l'ho aggiunto e poi ribagnato, come ho aggiunto un po' di viola ed ecco il risultato finale una volta asciutto e rifilato. L'effetto puntinato bianco l'ho  ottenuto con la classica tecnica dello spazzolino vecchio usato per spruzzare dell'acrilico bianco


Ora che tutto è pronto passiamo al montaggio: con il biadesivo ho incollato lo sfondo su di un biglietto malmero perlè bianco. Biadesivo spessorato sotto ai pianeti che serve sia per attaccare i pianeti alla card, che per fermare il cordoncino bianco per ottenere l'effetto pianeta-palloncino.


Con un filo da cucito lego insieme i cordoncini dei pianeti, stringo forte il nodo, anzi ne faccio due di nodini e successivamente taglio il filo in eccesso e pareggio un po' i cordoncini dei pianeti


metto il biadesivo spessorato anche sotto la nostra astronauta
 

metto un punto di colla sotto al "nodo" per fissarlo alla card e ne metto uno anche sopra il nodo, infine incollo l'astronauta in modo che il braccio sinistro si incolli su quest'ultima goccia di colla.


Per finire aggiungo una timbrata di AUGURI SPAZIALI e la card è pronta.
Ecco il risultato finale


venerdì 3 marzo 2017

E' PRIMAVERA!!!

E' Primavera... non proprio, ma quasi!
E allora un affettuoso saluto primaverile da Cristina!
E come ogni primavera che si rispetti, è tempo di cose nuove e belle. Come avete potuto leggere nel post di Miranda, da Impronte stanno arrivando bellissime novità, ma anche Lawn Fawn non scherza e quindi state all'erta!!!
Ma siccome le cose nuove di Lawn Fawn non sono ancora arrivate, ho usato quelle vecchie! (ah, ah!)
Ma sì, vi avevo lasciato in sospeso con la minaccia di nuove versioni di alberi ed eccovi accontentati!
Se è Primavera, che anche l'albero sia... primaverile:



Ora, mentre vi sto scrivendo, il bel tempo sembra più che altro una speranza, ma quando arriverà saremo pronti! In compenso i bulbi nei vasi lo sanno bene che sta per arrivare e sono già in fiore. E quindi, coraggio, riempiamo di sole e di fiori i nostri biglietti!
Ed ora facciamo un passo indietro, perché nel post di Febbraio avevo dimenticato di farvi vedere l'albero di S. Valentino. Rimedio ora, con la consapevolezza che lo si può usare anche per altre occasioni, in primis per la festa della mamma...






E' carino l'albero fiorito di cuori, non trovate?
Ora lasciamo la nostra foresta di alberi e dedichiamoci ai fiori. Dovendo fare alcuni biglietti dedicati a signore non più giovanissime, di solito  (per esperienza) evito timbrate di bambini e animali, cioè evito temi che potrebbero sembrare infantili... e così mi rimangono i fiori. Solo che non posso fare tutte le volte lo stesso biglietto, così sono sempre alla caccia di nuove ispirazioni. A questo scopo avevo comperato le fustelle di Lawn Fawn, Flower Power. Erano rimaste lì, inutilizzate: mi sembravano poco "invitanti"! 




Così ho cominciato ad armeggiare...




Ancora nessuna idea...
Ma è bastato l'aiuto della mia fida pieghetta e la complicità di qualche colpo di forbice per separare i petali, per far decollare l'iniziativa:


Ed ecco il risultato finale:

 
 
Beh, mi sembra che facciano una bella figura e che le fustelle siano davvero belle e utili!

Spero che vi siano di ispirazione per i vostri progetti e ci rileggeremo ad Aprile!
Cristina