Il blog delle Timbrine

in collaborazione con Impronte d'Autore

martedì 31 maggio 2011

LITTLE BOY

Ciao a tutti,
ormai a casa mi chimano Miss Scatoletta, perchè sono sempre
a confezionarne per ogni occasione.
E cosa potevo proporvi oggi?  Una scatoletta appunto ^_^
La mia vicina di casa mi ha chiesto di preparare le
bomboniere di battesimo del suo nipotino.
E' un battesimo un pò atipico perche il "piccolo" Edward
ha otto anni e viene dall'Ucraina.
Mi ha un po spiazzata perchè non potevo di certo mettere cose
da bambino piccolo cosi ho utilizzato il nostro delizioso bimbo
con fionda.
Ecco quello che ho usato:
- timbro 1284 R
- ink blu
- bottoni 5031 confetti
- fustella 656243 xl box pillow
- carta bazzil a pois
- carta fantasia first edition
- cartoncino bianco
- fustelle tonda 1 11/16 - scallop 2 1/4
- nastrino bianco
- pinza bucatrice

E' arrivato in negozio del bellissimo bazzil embossato a pois e mi è
sembrato che facesse proprio al caso mio.
Ho tagliato la scatola sul bazzil . Ho scelto una fantasia dal blocchetto
e ho tagliato un cerchio scallop. Ho timbrato il bimbo sul cartoncino bianco
e con la fustella tonda ho tagliato la faccina da birbante.


Ho assemblato la scatola incollando i vari pezzi .


Eccola chiusa.
Ho messo del biadesivo spessorato sotto la faccina, che ho colorato con
i pennarelli impress, e l'ho attaccata sul mio cerchio scallop fantasia.
Con la pinza ho fatto il foro dove farò passsare il nastrino.
Ora procediamo con l'assemblaggio finale.
Lego il nastrino bianco attorno alla scatola e inserisco il medaglione
fermandolo con un fiocco.
Termino la decorazione con alcuni bottoncini colorati.


Ora vediamo se ad Edward piacerà. Spero proprio di si.
Al prossimo progetto.
Ciao Ciao
Barbara

giovedì 26 maggio 2011

Versamark+Distress 2a Parte

Un GRANDE ciao a tutti!

Oggi vorrei mostrarvi una tecnica semplice e d'effetto che richiede pochi materiali.....e che si concentra sulle doti "respingenti" della polvere da embossing clear, ovvero la trasparente.

Ma veniamo all'occorrente per questo progetto:

- Un biglietto coriandoli formato rettangolare
- Un pennarello da embossing (non ho trovato il mio pennarello Versamark ma va bene anche anche quello emboss trasparente...)
- Polvere da embossing CLEAR
- Distress ricarica Worn Lipstick
- Bazzill cioccolato
- Un bottone Artemio
- Spruzzino
- Cordoncino
- Una vecchia pagina di libro


Sulla pagina di un vecchio libro ho disegnato a mano libera un fiore usando il pennarello da embossing:



Subito dopo l'ho ricoperto con la polvere clear e ho tolto l'eccesso (e l'ho rimesso nella bottiglietta...)



Con l'embosser bello caldo ho sciolto la polvere:



Ho messo nello spruzzino alcune gocce di ricarica Distress e un pò d'acqua:



Ho spruzzato di colore la pagina e ho lasciato asciugare bene bene:



Ho strappato la pagina tutt'intorno, l'ho incollata sul Bazzill e poi sul biglietto, e ho aggiunto il bottone al centro. Purtroppo la foto non rende giustizia all'effetto finale, che devo dire è davvero particolare e molto artistico!



Anche per oggi è tutto, quindi vi saluto e vi do appuntamento alla prossima idea! Seguiteci sempre ;o)

Serena

venerdì 20 maggio 2011

sweet

Buon Pomeriggio Stampers!
Dopo QUESTO POST, Filippo mi ha chiesto di fargli un door hanger anche per quando dorme: AMMMORE DI MAMMA, MA CERTO CHE TE LO FACCIO!!! :o)

Essendo lo stesso procedimento, non vi tedierò troppo sull'occorrente, ma mi concentrerò soprattutto sulla tecnica della colorazione con i pennarelli Impress. Vi cito solo il deliziosissimo timbro "lettino patch" di Impronte d'Autore


Spesso arrivano in fiera clienti che hanno acquistato con entusiasmo questi pennarelli dopo aver visto una dimostrazione, ma che a casa si sono trovate in difficoltà perchè il loro risultato "non è bello" come gli esempi visti.
CERCHERO' di "svelarvi" qualche trucchetto per utilizzarli al meglio.

Gli Impress hanno due punte: una più sottile per i dettagli e una più grossa per un effetto "pennello". Ammetto, però, che io non li uso mai scrivendo direttamente sul foglio perchè la carta è un elemento assorbente e per quanto io possa poi diluire il tratto appena fatto, la traccia di base rimane sempre. Se poi bagno molto il foglio, questo tende ad incurvarsi rovinosamente.

Perciò, preferisco mettere un po' di colore su una superficie liscia (plastica, vetro, ceramica, per esempio) e prelevare da lì il colore con un pennello inumidito. Il tratto ora è decisamente più uniforme, sembra davvero un acquerello

e appena asciutto posso procedere alle sfumature più scure utilizzando il pennello un po' meno bagnato

Comincio a colorare la mia impronta facendo tutta la "base", cioè partendo dai colori tenui e uniformi.
Soprattutto se non si utlizzano le polveri da rilievo, consiglio di colorare sezioni lontane fra loro, in modo da non toccare col pennello inchiostri ancora bagnati e che potrebbero mescolarsi involontariamente.
Se ci sono parti che vanno fatte della stessa tonalità (nell'esempio il lettino andrebbe tutto marrone), seguo comunque il disegno e lo coloro "a sezioni": i pomelli lo ho riempiti con un tratto circolare, le sponde con uno sempre verticale, questo perchè il tratto iniziale si vedrà sempre.
Non fermo mai il pennello finchè non è completamente scarico di colore per non avere segni troppo decisi.

Gli Impress sono favolosi ANCHE perchè si possono mescolare fra loro: per ottenere il colore dei capelli ne ho ustati tre differenti

Dopo aver completato la "base", parto con la realizzazione delle sfumature partendo dalle zone già bene asciutte e prelevando il colore con sempre meno acqua

Questo è il door hanger di Filippo che dorme (che non è altro che il retro di quello di Filippo che gioca)

...e direi che questo dolcissimo bimbo merita una foto-dettaglio

:oD
Federica

domenica 8 maggio 2011

HAPPY B.DAY

Ciao a tutti
eccoci con un nuovo progettino.
Oggi faremo un bigliettino semplice con uno dei
nuovi timbri Impronte con un particalorare semplice ma di effetto.
Ecco quello che ho usato:
-cartoncino bazzil HILLARY e cartoncin BIANCO
- timbro topini torta 1261 S
- blocco carte  hideway 15x15 cm
- punch per bordi fiskars
- nastro verde a pois
- ink black e polvere clear
Cominiciamo tagliando la carta:
-dal bazzil verde una striscia 21x11 cm che cordoneremo ( cioè segnamo la piega)
  a 4 cm dal lato sinistro. Con il punch tagliamo il lato sinistro.
-dal cartoncino fantasia tutta la larghezza e alto 10,50 cm
-dal cartoncino bianoc una striscia di cm 16,7x10,7

Ora prepariamo il fioccchetto che andrà ad abbellire
il nostro bigliettino.Non sempre quando vogliamo mettere un
 nodo abbiamo un buon risultato.
Vi voglio suggerire dunque un truchetto per ottenere
sempre nodi perfetti e allo stesso tempo riciclare dei
pezzettini mignon che solitamente buttiamo .
Prendiamo un nastrino leggermente più lungo del bigliettino.
Partiamo con incorciare il nastro per fare un nodo cominciamo
a stringere lentamente.
Prima di chiudere tutto il nodo infiliamo un pezzettino di nastro
in mezzo al nodo che stiamo facendo.
Sempre piano piano continuiamo a tirare i nostri due capi et.....
voilà ecco il nostro nodo.
Mettiamo ora il nostro nastrino annodato sul biglietto e ripiegamo sulla parte
interna le estremità.

Ora assembliamo la carta fantasia al cartoncino bianco....

...e poi al bilglietto verde.

Ora stampiamo il nostro timbro con l'inchiostro nero e lo embossiamo con
la polvere clear.
Coloriamo in nostro disegno con i pennarelli acquerellabili
Impress e ritagliamo .
Con il biadesivo spessorato applico il disegno sul biglietto.
Eccolo finito!!
Buona notte a tutti .
Cia ciao
BA