Il blog delle Timbrine

in collaborazione con Impronte d'Autore

domenica 29 ottobre 2017

Spectrum Noir #PIUSPARKLEPERTUTTI


Buongiorno a tutti Timbrini! Eh si, quando si pubblica in ritardo state pur certi che sono io (che roba triste).
Giocare con i pennarelli e scrivere sta diventando davvero una droga per me.. Mi piace, mi rilassa e mi diverte... inoltre, cosa non da poco, mi incasina la scrivania a livelli accettabili senza che mi debba preoccupare di passare la successiva settimana a mettere a posto il caos;-)

Oggi vi parlo degli SPECTRUM NOIR SPARKLE. Indovinate? Li adoro!!!
Vengono venduti in set da tre, tranne il CLEAR che potete acquistare alla cassa singolarmente.

Lo Spectrum Noir Sparkle è il classico pennello con serbatoio pieno di inchiostro colorato acquarellabile pieeeeeno di glitter! Qui vi lascio il link delle color chart che potete tranquillamente stamparvi per collezionarli in modo consapevole (ihihhi) - color chart -- blank chart
Con questi colori i possono fare un sacco di cose, si possono colorare timbri, mettere gli accenti su alcuni dettagli etc...  ma come vi dicevo a me piace scrivere ultimamente...

Quindi partiamo, ho scritto la mia frase più che altro per vedere i colori...
Ho stampato su carta acquerello, anche sul Bristol devo dire funzionano molto bene, di certo bisogna usare una carta che tenga mediamente bene l'acqua, altrimenti il gioco non viene.


Dopo aver scritto usando vari colori ho impugnato il mio clear e ho iniziato a sfumare... molto semplicemente..

foto pessima... devo smetterla di pasticciare la notte:-)

... e BOOOOMMMM!!! E' stato amore. Chissà cosa direbbe Freud per questo amore incondizionato per ACQUA-COLORE_SPARKLE? 


Vedete il Glitter come si vede? E' molto forte, ma allo stesso tempo discreto.


Poi, già che c'ero gli acquerelli Starry della Kuretake io li ho tirati fuori e qualche schizzetto qua e là (sognando di essere la Werner io l'ho fatto, ma nel chiuso della mia stanzetta e non mi ha vista nessuno...;.) l'ho fatto..


Due piccoli accenti con le ENAMEL ACCENT della Ranger..


... ho costruito una piccola cornice..


... e via... questo adesso viene con me in ufficio...

I link ve li ho messi tutti, mi raccomando fatemi sapere cosa pensate di queste meraviglie...


Al mese prossimo,
Happy Stamping a tutti
M!R

sabato 21 ottobre 2017

comincio a sentire aria di Natale

Ciao ragazzi, ben trovati. Sono Monica e oggi avevo in programma un post per hallowen,  ma credo quest' anno di essere già pronta per l'arrivo del santo Natale.
Quindi sono andata nella mia craftroom ,ho cercato tra i timbri Impronte e ho trovato questa splendida Renna ed è  stata creata questa Tag. 


Con la Cut-Mi light ho fustellato la tag e timbrato la renna.


Ho usato l'oxide su tutta la Tag con l'aiuto del blending tool.


Con i cleancolor ho colorato la mia timbrata.




Poi con il versamark trasparente ho timbrato qua e là il fiocco di neve.


Ho versato la polvere da embossing e sciolta con l'embosser.


Sempre con la Cut-mi ho fustellato la tag piccola e con l'oxide l'ho colorata.


E timbrata con la scritta
HAPPY CHRISTMAS ed embossata.


Per illuminare la renna e i suoi balocchi ho usato qua e là wink of stella e wink of stella brush.


Con l'uso del mini distress vintage photo ho sfumato i bordi di entrambe le Tag e aggiunto 2 nastrini di raso e un campanellino.


Spero che il progetto vi sia piaciuto.
ci vediamo il mese prossimo ......con un altro progetto sempre tema natalizio.


 A presto Monica.

Materiale:
-oxide
-timbro renna
-timbro fiocco di neve
-tamponi
-mini distress
-cut-Mi  tags
-Clean color
-wink of stella e stella brush

domenica 15 ottobre 2017

Impress Reinkers


Timbrine e Timbrini, buona domenica:-)
Cosa avete fatto di bello in questa tiepida domenica di ottobre? Io ho fatto i biscotti e ... ho scoperto gli IMPRESS REINKERS.

Gli Impress Reinkers sono i flaconcini che servono per ricaricare i tamponi Impress, inchiostri all'acqua.
Quando li ho visti in negozio ho pensato "ehi, ma se siete all'acqua allora acquerellate, possiamo diventare amici!!!
Ecco, in realtà non ve li consiglio per colorare bamboccini vari perché ancora non ho capito come domarli in modo serio in questo senso (sono troppo pesanti e non riesco a giocarci senza litri di acqua ed io non la uso molto quando coloro)... però... accidenti... però... se scrivono.

E' ormai da un paio di anni che il Brushlettering mi sta affascinando, ma fino ad ora ho giocato solo con i brushmarker, mai con un vero brush. Un po', ammetto, l'uso del pennello mi intimoriva nella scrittura ed un po' perché l'uso del marker (magari a punta fine come ad esempio i touch della Pentel, mi permettono di scrivere i miei sentiment con caratteri più piccoli).

Di fatto, per caso, ho provato a giocarci e... eh beh... lo sapete già... vi aspetta un post interminabile.

Iniziamo: ho usato un pennellino con serbatoio e lo ho riempito di acqua ed ho iniziato a scrivere su carta acquerello (Canson Montval 300 grana fine).

Ho iniziato con un colore chiaro (Nile Green) e, subito, sulla parte dove calcando con il pennello l'acqua era uscita in maggior quantità, ho messo una goccia di inchiostro più scuro (Emerald). L'acqua catturerà il colore e se lo porterà a spasso creando una bella sfumatura. 

E' un inchiostro che si asciuga velocemente per questa tecnica quindi vi consiglio di fare una lettera alla volta perché se scrivete tutta la parola e poi provate a scurire alcune sezioni farete una fatica pazzesca...


.. Ma questo lo ho capito dopo...


Ecco.. una lettera alla volta e alla fine il mio risultato é stato questo.
Quando vi ho detto di fare una lettera alla volta perché l'inchiostro si asciuga intendevo dire che assorbe velocemente l'acqua per poter fare le sfumature, ma non che si asciuga  l'inchiostro vero e proprio... infatti.. se usate prima un colore come ho fatto io con KEEP e SIMPLE e poi passate al Blu (SKY MIST come base  e CERULEAN BLUE per la parte scura) date un colpo di embosser altrimenti andando sopra con la mano fate un macello... (sì, anche questo lo ho scoperto tardi).

                   

Proprio per coprire le il colore portato a spasso dalla mia mano ho usato i miei GANSAI che io onestamente userei e sempre e comunque in ogni lago ed in ogni luogo.. 


Con la mia nuovissima e bellissima taglierina ho rifilato il tutto e... 


... e con la mia Millennium 01 sempre di Kuretake ho aggiunto qualche dettaglio.


Dicevo, qui ho usato la carta acquerello, ma poi ho provato anche con del semplice Bristol ed ho scoperto che non tiene l'acqua per fondere i colori però... fischia se scivola bene il pennello lì sopra ;-)


Insomma... questi IMPRESS REINKERS li ho trovati davvero belli: colori vibranti, tonalità che mi piacciono un sacco insieme.... però hanno un problema che non posso nascondervi... Nello shop ce ne sono 27 ed io ne ho solo 8!!!
Me ne mancano 19 e questa cosa non posso assolutamente tollerarla... Del resto... é un lavoro sporco quello dalla Cardmaker ma qualcuno dovrà pur farlo...



In attesa di adottare questi piccoli splendori, non mi resta che ringraziarvi di essere passati di qui..


... e di augurarvi HAPPY STAMPING a tutti:-)
A presto

martedì 3 ottobre 2017

Halloween!

Ciao a tutti da Cristina!
Ma avete visto che carini i nuovi timbri di Halloween di Lawn Fawn? Per non parlare delle fustelle...
E così, pasticcia e colora, taglia e sfuma, prova roba nuova e tira fuori roba vecchia, mi sono venute un paio di idee...
La prima proposta è nota: i blocchetti! La mia amica Francesca mi dice che sono entrata nel "tunnel dei blocchetti" e forse è proprio vero! I blocchetti creano dipendenza! Però è anche vero che creano dei bei regalini, che sono stati tanto apprezzati... E allora guardiamoci la versione Halloween:












E questo è un suggerimento per la confezione:





Insomma, divertimento assicurato!
Come potete vedere ho usato timbri nuovi e vecchi, alcuni sono proprio esauriti... Ma Halloween è una sola volta all'anno, quindi sfruttate a fondo i vostri timbri! (anche Natale è una volta all'anno, ma per Natale si preparano sempre tantissimi progetti...)

E poi sono stata conquistata dai nuovi personaggi:





Sono davvero carini e, soprattutto, si possono usare anche in tante altre occasioni, come ad esempio feste in costume o compleanni di bambini...
Ma io vi propongo di fare delle scatolette luminose! Facili, divertenti, creano mistero...
Incominciamo a darci da fare! Occorrono due fustelle di misure consecutive a piacere, per fare la cornice:






Io ho scelto una Scalloped Rectangle Stackables (di Lawn Fawn) di cm 11x8 per fare il bordo esterno, e una nuovissima e bellissima Outside In Stitched Scalloped Rectangle Stackables (di Lawn Fawn) di cm 9x6ca per fare la finestra. Le ho posizionate una dentro l'altra e le ho fissate con un pezzetto di scotch di carta, per ottenere sagome identiche.
Per questo progetto ho voluto una cornice vivace e scintillante, così ho usato la gomma crepla glitter arancione:





Poi, essendo la crepla un materiale cedevole, ho tagliato un'altra sagoma in cartoncino arancione da usare come supporto.
Ora tocca alla finestra: è sufficiente un rettangolo 7x10 di vellum, Distress Oxide e un po' di intraprendenza



per creare uno sfondo tenebroso:


Eccolo incollato sul retro della cornicetta in cartoncino! Consiglio l'uso degli Oxide per varie ragioni: lasciano un colore più intenso, asciugano rapidamente e, essendo pigmentati, velano di più il vellum e aiutano a non vedere il lumino (mi raccomando: solamente quello a pila!) che c'è dietro...
Ora bisogna incollare la crepla:



Componiamo la nostra finestra!
Adesso bisogna costruire la "scatola". Tagliamo una striscia di cartoncino arancione di cm24x7 e cordoniamola sul lato lungo a 1/2cm e sul lato corto a 7 e 17cm. Si capisce meglio guardando la foto:




Con la forbice fare due triangolini sul lato cordonato in corrispondenza delle linee di piegatura. Con l'aiuto di una pieghetta ribadite bene le cordonature:


Ed ora non resta che incollare la scatola al retro della finestra:





Il lavoro è finito, accendiamo il lumino a pila e godiamoci il risultato!



Ed ecco altre proposte:





Per un Halloween da brivido (e tutto da ridere!)

Spero che vi siano piaciute le mie proposte, ci rileggeremo a novembre!
Un caro saluto
Cristina